Lo scatto della serratura

Per colpa del corona virus è scattata la quarantena e la gente ne soffre da morire. Oltre a svaligiare i supermercati, in molti si lamentano della clausura forzata: niente cinema, palestre ecc.

La verità è che si sono spaventati per lo scatto della serratura.

È come nei film horror: entrano nella casa infestata; si separano; vanno infine fin dentro la stanza più infestata, ma fin lì sono ancora capaci di farsi coraggio e andare avanti. Dov’è che vanno nel panico totale? Si chiude la porta alle loro spalle e si sente lo scatto della serratura. Quel suono è peggio del rantolo del fantasma agonizzante: con quel rumore sai che non sei più in quella stanza grazie al tuo coraggio, ma perché non ne puoi uscire.

Così sono gli italiani adesso: la verità è che la metà di loro (se non di più) se avessero saputo che lo Stato italiano gli avesse regalato due settimane di ferie gratis non avrebbero mosso il culo dal divano e avrebbero fatto maratone di serie tv o partite di calcio. È che si è sentito lo scatto della serratura: “Tu non ti muovi di qua, se no muori”. E tutti sono andati in panico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...