Ora d’aria

Cosa sarei in grado di fare se mi dessero libertà di azione per un’ora?

– Hai un’ora di tempo.

– Per cosa?

– Per quello che vuoi. 

– Ma…

– Nessuna conseguenza, di nessun tipo, nemmeno penale. Il mondo dopo ritornerà come sempre. 

Ok, si parte: vai con l’omicidio. Ah, adesso posso farlo! È una vita che uno si arrabbia e pensa “Io questo lo ammazzo!” ma poi tra galera e altre penose conseguenze lasci stare. Però non è che piglio e ammazzo uno a caso; non sono mica un sociopatico! Devo trovare qualcuno che mi ha fatto del male e avere la mia vendetta. Entro un’ora? Sì, perché l’elenco delle persone che rompono i coglioni è lungo, ma non è detto che tutti meritino la morte e non è detto che i prescelti siano, invece, a portata di mano. E poi come li ammazzo? Pistola no, perché non ce l’ho. A coltellate! Devo trovare un bel coltello tagliente ed è fatta. O meglio, un coltello tagliente, un elicottero con pilota e la posizione esatta di chi voglio uccidere ed è fatta.

Vabbuò, ja, l’omicidio mi ha già scocciato: meglio la rapina. Che ci vuole a fare una rapina se sai che nessuno ti fermerà? Entri, prendi i soldi dalla cassa, saluti e te ne esci. Così poi dopo sarai imbottito di soldi e, se è vero che non avrò conseguenze, non dovrò nemmeno giustificare al fisco da dove vengono ‘sti soldi! Sì, ma sarò protetta dalle conseguenze, non dalle disgrazie: sarò imbottita di soldi e perciò sarò nel mirino dei ladri che se ne fottono delle conseguenze e rubano sempre. Sono troppo ansiosa per vivere col malloppo sotto al cuscino.

Niente rapina. Rimane lo sfogo fanciullesco e naturale: andare a gridare in faccia alle persone quello che penso davvero. Niente conseguenze, giusto? Quindi dopo non verrò considerata come una folle,  un’invasata. Mi metto in pubblica piazza e mi faccio il giro completo di tutti quelli che mi danno fastidio, che trovo ridicoli, che so essere delle persone di merda. Faccio l’elenco completo anche delle cose che mi stanno sui coglioni in generale, fino a scadere nelle più becere lamentele da frequentatori di bar e concluderò la mia arringa con uno sputo in un occhio per ogni spettatore presente. 

Ecco, forse questo si può fare. Un po’ poco, ma si può fare. 

– Senta, io avrei deciso…

– È scaduto il tempo, ora non può più.

– Ah. Ok. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...