Tutto parte dalla scuola

Andare a scuola il giorno dopo le elezioni ti fa capire molte cose, soprattutto sul futuro.

La prima cosa che fai, ovviamente, è confrontarti con professori e bidelli. Alcuni sono d’accordo con te, altri hanno idee completamente opposte: si passa dall’annuire tutti insieme ai brividi lungo la schiena – per me del sud vedere il bidello che ascolta Salvini alla radio a tutto volume è un piccolo segnale d’allarme.

Ma per un momento avevi dimenticato che i ragazzi di quinta possono votare! E così provi adascoltare loro, che saranno pure alla loro prima esperienza ma è pur vero che sono il futuro. Ebbene si scopre che il futuro è molto simile al presente: c’è chi ti da ragione, chi ti da torto e chi ti dice “Ho votato Berlusconi perché così mi ha detto di fare mio nonno.”

Citando la sora Lella, “Annamo bene annamo, proprio bene…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...