Tetris

E parte la musichetta inquietante.

Ti svegli di botto al suono terribile della sveglia. Non sai se, in realtà, speravi non suonasse, per non fare niente e dare la colpa alla sveglia, o se ringraziare il cielo perché se non fosse suonata saresti nei guai.

Poi corri per casa: ti prepari; sistemi le cose in casa; ti prepari a uscire; “Avrò chiuso bene la porta?”; torni indietro; controlli tutto; te ne vai.

Lavori. Tanto. In realtà non è tantissimo, ma ti annoi lo stesso, quindi sì, lavori tanto.

Torni a casa e pensi “Mi merito un po’ di relax”. Il tuo relax dura cinque minuti netti, perché inizi a pensare che se non fai questo ora non farai in tempo a fare quest’altro dopo e perciò ti rimetti in moto.

Così fino a sera, quando guardi la tv e non riconosceresti Anthony Hopkins da Will Smith.

Crolli sul divano; ti risvegli; ti sposti nel letto e si ricomincia.

2 pensieri riguardo “Tetris

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...