L’allergico

Nell’Antologia di Spoon River manca un componimento su un allergico.

Passai la mia vita

Con gli occhi rossi di lacrime;

Non partenze, né addii,

Solo allergia mi commosse.

E a ogni occasione,

Una mano tremula e un fazzoletto umido.

Niente di sconveniente, signore,

Solo un altro starnuto.

L’ultimo mi colse

Su un prato di fiori gialli –

I miei preferiti. La mia dannazione.

Il prato, però, era al limitare

Di un burrone senza fine

Che mi fece volare.

Il destino volle che sulla mia tomba,

Visitata da quanti mi possan capire,

Ci siano fiori gialli –

I miei preferiti. La mia dannazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...