Un goccio di tè

Due anziane signore ricoperte di pizzo, sedute in un salotto ricoperto da merletti. Un tavolo al centro porta il necessario per il tè.

-Graziosa la sua camicia!

-Grazie! Formidabili anche le sue scarpe!

-La ringrazio.

Tintinnano i cucchiaini nelle tazze.

Ha poi più sentito Brigida?

-Intende la moglie del dentista?

-Precisamente.

-No, e non l’ha più sentita nemmeno il marito.

-Che vuol dire?

-Che se n’è scappata con l’assistente.

Risate da gallinelle.

Almeno non hanno bambini! Ne ho saputo una…

-Una?

-Una! Si sporge in avanti, salvando la tazza dal conciliabolo privato. Ha tradito il marito almeno uba cinquantina di volte e quando lui l’ha messo alle strette lei ha lasciato il marito e si è portata con sé i figli, nascondendoli da una vecchia parente di cui non ha voluto dire il nome.

Gelo sul volto dell’amica. Un bambino irrompe nel calore del tè.

Nonna, io esco a giocare!

E vola via. Tintinnare di cucchiaini.

-Graziosa la sua gonna!

-Grazie. Formidabili anche i suoi guanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...