Il verso giusto

La mia vita è come un quadro di Kandinsky: non sai da che verso guardarlo.

Non per offendere Kandinsky, che è un pittore che adoro. Ma l’astrattismo offre anche questo: libertà di espressione, di interpretazione e anche di punto di vista. Prendiamo un quadro di Kandinsky, magari non uno famoso, solo una delle sue prove. Ecco prendiamo quest’opera e gettiamola a terra, come un foglio di carta qualsiasi, scarabocchiato dal figlio capriccioso. Chi saprebbe dire con certezza da che verso vada guardato? Ognuno potrebbe scegliere uno dei tanti tratti rappresentati e usarlo come punto di riferimento. “Questa sembra una elle, quindi va visto da qui.” “Sì, ma questa è chiaramente una faccia che sorride, quindi va visto da qui”

In questo momento la mia vita è il quadro sconosciuto di Kandinsky gettato sul pavimento e io sono la persona poco esperta che sta cercando di capire da che lato va vista. E’ tutto storto? Oppure è solo che ho sbagliato punto di vista? Davvero non capisco più cos’è bene e cosa è male.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...