La volta buona

Treno regionale da Sapri a Napoli. Un gruppo di donne sulla cinquantina chiacchiera amabilmente, quando un’altra donna, che passeggiava tra i sedili, le riconosce, si ferma a salutarle e a fare quattro chiacchiere. La nuova arrivata è bassa, in notevole sovrappeso, con pochi capelli corti, ricci e tinti di un improbabile biondo-rosso, le lenti degli occhiali spesse e i denti storti e scuriti. Per comodità la chiameremo Fenice.

Fenice: Oh! Ma che ci fate qua? Andate a Napoli? 

Donna 1: No, a Salerno.

Fenice: Ah, io invece vado a Napoli dal mio fidanzato. Lui è di lì, lavora lì e perciò ogni tanto lo vado a trovare. Però sta cercando di farsi mettere i turni di modo che ogni tanto lui possa fare qualche giorno da me. Ma tanto credo che ci sposeremo…

Donna 1: Addirittura? Io non sapevo nemmeno che ti eri fidanzata!

Fenice: Ah, ma io fino a poco fa non mi volevo fidanzate! Mamma me lo diceva sempre: “Perché non ti fidanzi con qualcuno?” E io rispondevo sempre: “Se mi devo fidanzate deve essere come papà: occhi chiari, alto…” Papà era così, un bell’uomo.

Donna 2: E questo che hai trovato è così? 

Fenice: Esattamente così. Ho aspettato per tanto tempo e niente; quando a 43 anni ho visto lui ho pensato “Questa è mamma che me l’ha mandato.” Me l’ha mandato lei dal Cielo così, com’era papà.

Donna 1: Ah…

Donna 2: Eh sì…

Le due donne e le altre due loro amiche si scambiano sguardi imbarazzati.

Fenice: Mò devo iniziare pure le cure ormonali, perché vogliamo un bambino.

Donna 2: Pure?

Donna 1 fulmina con gli occhi l’amica indiscreta.

Fenice: Ah sì, ora mi è capitata questa occasione e ora lo devo fare. L’ha voluto mamma, è proprio un segno del destino.

Donna 1: Beh… auguri! 

Fenice: Grazie! Era destino, è proprio come con mamma e papà. Deve essere così. 

Alla stazione a Salerno le amiche si precipitano verso le porte, mentre Fenice continua a salutarle amorevolmente e a invitarle a rivedersi presto.

È strano, forse, a 43 anni sognare un lungo futuro, ma che sia la volta buona

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...